Comunicazione economico-finanziaria, bilancio consolidato e adozione degli Ias/Ifrs nei gruppi aziendali. Analisi teorica e riscontri empirici

Comunicazione economico-finanziaria, bilancio consolidato e adozione degli Ias/Ifrs nei gruppi aziendali. Analisi teorica e riscontri empirici
Editore: Franco Angeli
EAN: 9788856832662
In commercio dal: 8 novembre 2010
Pagine: 192 p.
Anno edizione: 2010
Collana: Economia - Ricerche
Categorie: Economia e diritto
Autore: Maurizio Rija
Con questo lavoro sono stati approfonditi alcuni aspetti relativi al fenomeno dei gruppi aziendali, con particolare riferimento alla comunicazione economico-finanziaria. Le vicende che hanno interessato il bilancio di gruppo negli ultimi anni sottolineano come esso debba essere considerato uno strumento dinamico e non statico. Già da tempo, l'economia globale avvertiva la necessità di sviluppare un insieme di principi contabili mondiali, tali da consentire agli utilizzatori delle informazioni contenute nei bilanci la possibilità di prendere corrette decisioni economiche. Inoltre, l'introduzione dell'eXtensible Business Reporting Language (XBRL) rafforzerà il ruolo del bilancio consolidato quale strumento per diffondere all'esterno informazioni sulla capacità reddituale e patrimoniale del gruppo. Purtroppo, al momento uno dei principali freni a questo processo di sviluppo è dato dalla non esistenza di principi contabili uniformi e dalla proliferazione di diverse tassonomie. Le differenze tra principi contabili nazionali e internazionali hanno causato, durante il processo di prima adozione, effetti considerevoli sul bilancio consolidato. Allo scopo di comprenderli in modo più approfondito, si è ritenuto opportuno eseguire un'analisi empirica sui bilanci di alcuni gruppi italiani quotati che si riferiscono al periodo della transizione.